Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

"Il Sistema Sanitario in controluce. Rapporto 2010. La sanita' come motore di sviluppo in tempi di crisi"


Vai al programma

Giunto alla sua quarta edizione, il Rapporto 2010 della Fondazione Farmafactoring sul sistema sanitario in controluce, prodotto grazie alla collaborazione tra Fondazione Farmafactoring, Fondazione Censis, Cergas-Bocconi e Cer-Nib, continua nella sua opera di individuazione di spunti interpretativi e di analisi originali sulla realtà sanitaria del nostro Paese, ed in particolare sugli aspetti gestionali, finanziari e di rapporto tra settore pubblico e settore privato.
Obiettivo principale del Rapporto 2010 è valutare, da un punto di vista quantitativo e qualitativo, il ruolo che la spesa sanitaria può avere nel determinare la crescita del paese. Questa visione della sanità pubblica come volano della crescita economica è da tempo al centro di molte analisi, ma spesso risulta estranea al pensiero di molti policy makers, che la interpretano per lo più come fonte di "spesa corrente" e quindi di deficit. Il processo di convergenza macroeconomica a seguito della creazione della moneta unica ha esacerbato questo modo di pensare e si può dire che dai primi anni '90 principale obiettivo dei policy makers è stato quello di contenere tale spesa, più che di puntare ai suoi effetti benefici in termini di aumento della produttività, miglioramento del capitale umano e crescita del valore aggiunto.
Esistono diversi motivi per ritenere che la spesa sanitaria possa rappresentare un ottimo volano per la crescita di un paese, nel breve come nel lungo periodo. In primo luogo tale spesa ha un forte impatto sull'offerta di lavoro. Un buono stato di salute aumenta il tempo disponibile per lavoro e aumenta la produttività. Inoltre, un migliore stato di salute, aumentando le aspettative di vita, permette di ottenere più elevati livelli di istruzione della popolazione, facendo così aumentare lo stock di capitale umano. Va poi considerato il ruolo fondamentale della spesa in ricerca e sviluppo, e come tale settore rappresenti un formidabile volano per l'intera economia. Infine, nel breve periodo ed in particolari regioni, la spesa sanitaria può essere considerata un importante strumento di stabilizzazione del reddito e di opportunità di lavoro, in quanto ad essa è legato un vasto indotto di piccole imprese, che spesso rappresentano una delle poche opportunità di lavoro nelle comunità locali.
La presentazione del Rapporto sarà articolata su tre sessioni e sarà l'occasione per discutere di tali temi con esperti e rappresentanti della sanità italiana ed internazionale. Nella prima sessione della mattinata verranno presentati e commentati i risultati del Rapporto 2010; a seguire, nella seconda sessione, rappresentanti del mondo accademico europeo e degli USA porteranno la loro testimonianza su come la sanità e la spesa sanitaria impattano sull'intera economia, collegandosi a quanto accade nei loro paesi di origine. Infine, nella terza sessione operatori del settore che gestiscono importanti realtà pubbliche in Spagna, Francia, Inghilterra e Italia interverranno nel dibattito incentrato sul problema di come rendere compatibile la crescente domanda di sanità da parte del cittadino con i vincoli di bilancio imposti alle aziende sanitarie.